martedì 20 ottobre 2015

Un blog perché..

dindalon

E' passato quasi un anno da quando ho cominciato a scrivere il mio blog.

Cosa mi ha spinto ad iniziare quest'avventura?

Diverse cose, prima fra tutte la voglia di condividere la mia esperienza di mamma un po' strana. O, almeno, così pensavo di essere prima di entrare nel mondo del blogging e scoprire di non essere la sola. Che sollievo! Si, proprio sollievo. Perché, come spesso racconto, avevo certi pensieri sull'essere mamma prima di diventarlo. E poi si sono stravolti, uno per uno. E mi sentivo un'aliena. Se avessi scoperto prima questa risorsa e questo modo di fare rete con le altre mamme, e avessi letto prima le loro esperienze, sarei partita avvantaggiata.

Raccontare la mia esperienza, quindi, mi dà la speranza di poter essere di supporto ad altre mamme come me.

Dormi con tuo figlio in camera? Bene! Non stai minando la sua autonomia, anzi.

Lo allatti al seno dopo l'anno? Idem come sopra.

Questo non significa che io abbia la verità in tasca, attenzione. Credo fortemente che ogni mamma sappia cos'è meglio per sé e per il proprio bimbo. Ecco perché mi sentivo sbagliata. Perché pensavo ci fosse un'unica via. Pensavo di dover lasciare piangere la mia bimba nella culla, perché non si abituasse a stare in braccio. Eppure questa cosa proprio non mi tornava. Strideva con il mio essere.
Non ci sono regole universali, ognuno trova le proprie, strada facendo. Può essere che serva del supporto lungo questo cammino, che è tutt'altro che semplice. Supporto che trovo tutt'ora (anche) in rete, tra gruppi vari e altri blog.

È questo che cerco tra le pagine delle mie "colleghe". Affinità, esperienze simili e un po' di ironia. Dolcezza e positività. Sincerità. I battibecchi non mi toccano, né tantomeno le gare a chi ha la casa più ordinata o il look più cool.

Scrivo perché mi piace. Sicuramente alcuni argomenti sono triti e ritriti, ma ci tengo a dire comunque la mia. Non sono alla ricerca dello scoop e non sarò la mamma blogger rivoluzionaria. Scrivo la nostra vita così com'è.



E talvolta trovo ispirazione da qualche tema comune, come in questo caso, dove Micaela di Le "M" Cronache ha invitato a riflettere sul mommy blogging con #tanaliberatutte.


10 commenti:

  1. Mi piacciono i tuoi valori, sono preziosi e parlano della bellezza della vita quotidiana.. Penso che siamo affini 😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, mi fa piacere sapere di aver trovato un'altra persona affine e che apprezza i miei valori! :)

      Elimina
  2. Bellissima riflessione, dolci parole di vita! Condivido tutto dalla A alla Z �� anche io scrivo per confrontarmi, per prendere consapevolezza e soprattutto perché mi rende felice ��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! :) Si, è bello scrivere. Per me è un po' come si faceva una volta col proprio diario.. Anche se in questi caso non è esattamente segreto! ;)

      Elimina
  3. Buon compleanno al tuo blog ed al tuo modo di essere una mamma blogger vera!

    E in questo post dici una cosa vera: ogni mamma, nel suo cuore, sa cosa è la cosa giusta. Deve solo avere il coraggio di seguire il suo istinto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente di più difficile, ma col giusto supporto si può! Si arriva a mettere da parte il consiglio della nonna-zia-vicina di casa e a seguire il proprio istinto che difficilmente sbaglia, soprattutto nella primissima infanzia.
      Grazie per gli auguri! :)

      Elimina
  4. " scrivo perché mi piace" , nessuna motivazione più importante di questa ! Happy bday Dindalon Marta💓🎈🎈🎈🎉

    RispondiElimina
  5. Scrivi e continua a scrivere. E' importante il tuo messaggio che non è fatto di frasi fatte e di "copia e incolla" ma che parte da una vera consapevolezza: la tua. Perchè, standoti vicino, vedo che davvero applichi quotidianamente il tuo pensiero, la tua scelta per come sta addosso a te e sai che ogni mamma deve procedere per come si sente, senza giudizi o "ricette" o percorsi preconfezionati. ;)

    RispondiElimina
  6. Io credo di essere una mamma diversa da te, come tutte le mamme! In realtà, infatti, possiamo avere delle affinità di pensiero e valori ma poi ciascuna di noi si adatta al proprio figlio, al proprio essere ed alla situazione che vive...ed è importante che sia così.
    Quindi, ben fai a dire la tua e seguire l'istinto.

    RispondiElimina
  7. Dici bene, ognuna di noi si adatta al proprio figlio, soprattutto da piccolino. Io pensavo davvero ci fosse un metodo universale da seguire alla lettera..!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...