giovedì 20 ottobre 2016

La stanchezza delle mamme

Non ho fatto in tempo a realizzare che stavo iniziando a riposare meglio, dopo 3 anni pazzeschi, che è iniziata la scuola materna. Questa novità ha portato con sé, tra le altre cose, 2 ore di sonno in meno.
Si, perché fino a poco tempo fa io e la mia bimba dormivamo bellamente fino a quando volevamo. Bellamente si fa per dire, perché i risvegli ci sono sempre stati (e pure tanti, ahimè!), ma almeno recuperavamo il mattino.

Ora non più. La sveglia suona inesorabile e ci butta giù dal letto decisamente troppo presto per i nostri standard. E con alle spalle delle notti un filo movimentate - devo dire che lo immaginavo, eh, conoscendo la mia polla.

la stanchezza delle mamme


Quindi potete immaginare in che stato sono. Le occhiaie sono tornate a farmi compagnia quotidianamente, l'abbronzatura dell'estate è svanita brutalmente per lasciare posto ad un colorito slavato da malaticcia. Dalle quattro del pomeriggio in poi inizio a formulare frasi a casaccio, perché i neuroni - i pochi rimasti - smettono di comunicare tra di loro, sopraffatti dal sonno. E devo, naturalmente, trovare la forza di arrivare a sera. Senza caffè.

Come? Come si sopravvive ad anni senza dormire più di tre ore consecutive? 
La verità è che non lo so nemmeno io. Si fa e basta. Questa stanchezza abissale dura da talmente tanto tempo che mi ci sono abituata. Fa quasi parte di me.

Tra l'altro, chi, come me, non è più una neo-mamma, può contare solo su sé stessa, perché le persone che circondano e sostengono una mamma nei primi tempi, non possono certo essere presenti a vita, no? Arriva il momento in cui te la devi sbrigare da sola, com'è giusto che sia.

Quindi, conscia che lamentarsi non porta a nulla, borbotto ugualmente qualcosa alla ricerca di comprensione e una pacca sulla spalla, ma poi mi rimbocco le maniche e, con uno sforzo immane, faccio come se niente fosse, fingendo che questa stanchezza non esista.

Realizzo che per nessun altra cosa o persona al mondo si potrebbe sopportare un supplizio simile, ma non solo: ritrovo il sorriso ogni mattina, nonostante tutto, e la voglia di abbracciarla e spupazzarla con tutta la gioia e l'amore di questo mondo.

Ma aspetto fiduciosa il momento in cui riposeremo meglio.
Perché nel fine settimana, capita anche che lei dorma 8 ore di filato, dunque PUÒ SUCCEDERE!

Tanta solidarietà, care mamme zombie.





Questo post è ispirato al tema del mese delle StorMoms, la stanchezza delle mamme, che mi trova particolarmente preparata! ;) Il tag con cui partecipare è #ohmammachestanchezza.

10 commenti:

  1. Eee mia cara io dormo ogni sera con entrambe le mie bambine spiaccicate addosso 😂 è un'anno che metto la sveglia alle 5 per svegliarmi come facevo prima invece è un anno che non la sento 😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, con due non so come farei! 😅

      Elimina
  2. è proprio vero, ci si abitua senza sapere come. Tommaso che ha 13 mesi, mi sveglia ogni due ore la notte. 😣 Ormai questo ritmo, come dici tu, fa parte di me . ma che stanchezza!😴

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco perfettamente, Genny.
      Sarà vero che un giorno ricorderemo tutto questo con un po' di malinconia?

      Elimina
  3. Solidarietà, sorella, con le mie occhiaie nere, tre ore di sonno alle spalle e una giornata di lavoro appena terminata...
    Lo dico sempre: dormirò in un'altra vita...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prossima vita voterei per essere un gatto: 16 ore di sonno al giorno!

      Elimina
  4. Eh sì. Posso capire. Mia figlia si è svegliata di frequente durante la notte. Alle volte alle due e stava sveglia sino all'alba. Una volta si è svegliata di notte e si è riaddormentata nel pomeriggio. Era elettrica, non voleva dormire pur avendo sonno... Non ho avuto la tua fortuna di poter riposare la mattina, lei entro le sei e mezzo (se mi va di lusso) è sveglia... quindi forza arriveranno tempi migliori (lo speriamo sempre noi mamme ;) )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia, Samanta, la sveglia all'alba è proprio la mazzata finale!
      La speranza è l'ultima a morire ;)

      Elimina
  5. Oddio, com'è bello leggere queste cose e non riconoscersi più perché ormai sono lontane! Ci arriverete, ci arriverete. Io ne ho 3, ma ogni figlio l'ho fatto solo una volta che il precedente aveva imparato a non rompermi le... notti :) E comunque è davvero un mistero, adesso mi basta dormire cinque o sei ore anziché otto che mi sento male, e pensare che due anni fa avrei pagato per cinque ore di fila. In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  6. Innanzitutto ti ringrazio per avermi mostrato la luce in fondo al tunnel :)
    E poi aggiungo che capisco perfettamente la tua scelta di aspettare tra un figlio e l'altro: il solo pensiero di averne due a tenermi in ballo la notte mi fa venire male!

    RispondiElimina