mercoledì 20 luglio 2016

5 cose (strane) da ritorno a casa dopo le vacanze

Volendo evitare di soffermarmi sulla totale e abissale tristezza da fine vacanze, vorrei condividere con voi queste cinque cose (strane) che mi capitano sistematicamente quando torno a casa (e ditemi che non sono l'unica, per cortesia):

  • Se si tratta - come in questo caso - di rientrare all'ovile dopo una vacanza al mare, trovo questo Piemonte tanto, troppo verde, per i miei gusti. E parte - immediata - la fitta di nostalgia per i paesaggi aridi della Sicilia (ma anche Sardegna o Puglia, altri posti visitati nelle ultime estati). Senza contare il mare. E il cielo così limpido. 
Ok, ho detto niente tristezza, proseguo. Perché ce la posso fare.

  • Non riesco più ad azzeccare la temperatura perfetta dell'acqua della doccia: sono 'settata' su quella usata nelle ultime due settimane. 
  • Soggiornando in bilocali, massimo trilocali, trovo improvvisamente casa nostra ENORME (e piena di cose da fare, ça va sans dire!). 
  • Riscopro l'uso di oggetti dimenticati: "La bilancia! Posso pesare il riso!", la frase di questa sera.  Seguita da un'altra esclamazione di gioia nel ritrovamento della mandolina per pelare le carote. Perché col coltello, amici, non passa più. 
  • Realizzo di colpo di abitare in una casa su due piani e dover, quindi, tornare a fare su e giù le scale per milioni di volte al giorno. 
Aggiungerei che sono pronta a scommettere che questa notte sbatterò le tibie più volte contro il side-bed. Si, perché al mare avevamo un mega lettone composto da quello matrimoniale più uno singolo, e ci si stava da Dio.


A breve (Beatrice permettendo) un post dettagliato delle meraviglie scoperte in quest'ultimo viaggio, nella Sicilia sud-orientale.

Stay tuned! ;)


1 commento:

  1. Tornare a casa dopo le vacanze mi crea sensazioni ambivalenti.
    Tristezza per essere tornata alla mia routine e felicità per essere tornata tra le mie cose...
    Stranezza...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...