martedì 2 agosto 2016

Sicilia Sud - Orientale | Appunti di viaggio

Dopo quest'ultima vacanza in Sicilia, ho diverse cose da raccontare e condividere con voi. Perché quello che abbiamo visitato è davvero un luogo fantastico, di quelli che vanno visti almeno una volta nella vita.

SICILIA SUD - ORIENTALE

La meta di quest'estate ce l'avevamo chiara: volevamo tornare ancora una volta nella bellissima Sicilia, così grande e ricca di posti nuovi da scoprire.

Mi sono messa a scartabellare su Internet e ho trovato quello che faceva per noi: Santa Maria del Focallo, una frazione di Ispica, nel Ragusano. Una località balneare non troppo frequentata, con una spiaggia di sabbia finissima e molto pulita, lunga 8 km. Da una parte le dune, alte abbastanza da coprire completamente la strada, dall'altra il mare, con l'acqua bassa e trasparente, ricco di telline che vengono puntualmente pescate per preparare dei succulenti spaghetti.



Un altro punto a favore di Santa Maria del Focallo è la sua posizione: si trova, infatti, in una zona strategica per visitare le splendide città che la circondano.
In un tempo che varia tra mezz'ora e tre quarti d'ora d'auto si possono raggiungere Ragusa, Modica, Scicli e Noto, tutte città crollate durante il terremoto del 1693 e ricostruite in pieno periodo barocco.


Adoro le strade di questa terra, in mezzo a mandorli, agrumeti, fichi e cactus. Ogni spostamento è ancora più piacevole.
In circa mezz'ora di auto, si raggiunge anche il Siracusano, con la sua bellissima città (perdetevi tra le viuzze di Ortigia!) e le calette di sabbia chiara e acqua limpidissima.
Tappa obbligatoria a Marzamemi, piccolo borgo di pescatori che avevamo già visitato due anni fa, ma che ci era rimasto nel cuore.


Da veri fan di Camilleri e di Montalbano, ci siamo spinti anche fino a Punta secca, luogo in cui si trova la casa del commissario, nonché una bella spiaggetta che Beatrice ha apprezzato particolarmente (le foto potete trovarle sulla mia pagina facebook).

LA CUCINA SICILIANA

Impossibile andare in Sicilia senza nominare le sue prelibatezze culinarie: parliamo di scamorze fresche e ricotta al forno, di frutta dolcissima cresciuta sotto il sole, di pomodori da mangiare senza bisogno di alcun condimento (piccolo inciso: i famosi pomodori di Pachino arrivano proprio da questa zona, infatti ci sono moltissime serre distribuite in tutto il territorio), di caponata di melanzane, arancini, dolci da svenimento.. Vado avanti?!

Da non perdere se vi trovate da queste parti:
  • Il cannolo della pasticceria Kennedy, a Noto
  • Gli Arancini di Sicily, a Marzamemi 
  • Il gelato e le granite del bar l'Artigianale, a Pozzallo
  • Una cenetta di pesce al ristorantino la Valata, sul mare di Pozzallo


Buona vacanza e pensatemi! ;)



8 commenti:

  1. Una confessione: siciliana, vivo ormai a Catania da quasi 20 anni, mai stata a Marzameni. E' un posto meraviglioso eppure io non ci sono stata!!! Grazie quindi per le foto

    RispondiElimina
  2. Figurati, Samanta! Noi ce ne siamo innamorati :)

    RispondiElimina
  3. Davvero dei luoghi fantastici...che spiagge!!!Non sono mai stata in Sicilia ma appena i miei bimbi saranno un pò più grandi sarà tra le prossime mete delle mie vacanze estive!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra città e spiagge c'è davvero l'imbarazzo della scelta! In Sicilia non ci si annoia mai!

      Elimina
  4. La Sicilia mi ispira un sacco, ma non sono ancora mai riuscita ad andarci! Spero di rimediare presto! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io me ne sono innamorata! Se ci andrai aspetto un tuo riscontro! ;)

      Elimina
  5. Ora ho voglia di cannolo e granita al pistacchio, come si fa? :D scherzi a parte, spero di visitare la Sicilia presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io mangerei entrambi in questo preciso istante! :D
      La Sicilia merita davvero, te la consiglio vivamente!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...