martedì 2 maggio 2017

Da Babywearing a Toddlerwearing

Il Babywearing con i bimbi più grandicelli si può, grazie al marsupio ergonomico taglia XL, e prende il nome di Toddlerwearing.

 
babywearing toddler
Decidere di affidarsi al babywearing permette di assecondare il bisogno di contatto del neonato. Non dimentichiamoci, infatti, che il cucciolo d'uomo nasce completamente dipendente dai genitori e bisognoso di ritrovare quel contenimento che lo ha accompagnato per 9 lunghi mesi.
È una pratica sicura che consente alla mamma (o al papà) di poter assecondare questo bisogno primario e, allo stesso tempo, avere le mani libere per potersi dedicare anche agli impegni quotidiani, o ad altre persone, come nel caso di qualche fratellino più grande.

Questo bisogno di contenimento va via a via diminuendo, soprattutto se assecondato. Ma potrebbe comunque durare molto più di qualche mese, e noi ne siamo la prova. Beatrice, infatti, è (stata) una bambina ad altissimo contatto in tutto e per tutto, e richiedeva la vicinanza fisica anche a 3 anni compiuti.
Nonostante sia minuta e, dunque, facilmente portabile, da un certo punto in poi (circa 2 anni e mezzo) abbiamo dovuto pensionare il nostro amato Mei Tai: il pannello era ormai troppo piccolo rispetto al suo corpicino cresciuto.

Grazie ad un'amica ho scoperto il marsupio ergonomico taglia XL, chiamato anche toddler. Toddler è un termine inglese che indica i bambini da 12 a 36 mesi circa, da cui deriva la definizione di "toddlerwearing", ovvero indossare bambini non più neonati. Il nuovo supporto ideale per noi, insomma.

babywearing toddler
Si tratta di un supporto strutturato, quindi pronto all'uso, ed è realizzato appositamente per i bimbi più grandicelli, tra gli 8/18 mesi e i 4 anni (a seconda delle case), e trasporta fino a circa 20-22 kg. Gli spallacci e la fascia sul ventre, entrambi imbottiti, permettono di scaricare bene il peso del bambino, mentre il pannello è in cotone morbido, per avvolgere meglio il corpo e lasciarlo traspirare. Nel modello che abbiamo scelto noi, il suddetto pannello è addirittura regolabile in altezza e in larghezza, per assecondare al meglio le sue necessità e la sua crescita. Consente di portare sia davanti che sulla schiena (e qualcuno persino sul fianco) ed è dotato di reggitesta nel caso in cui il bambino si addormenti.

Via libera, quindi, alle lunghe passeggiate anche con i bambini che crescono e non sono grandi camminatori: città, mari e monti, non vi temiamo! Il marsupio ergonomico toddler è l'alleato ideale di noi genitori con i figli marsupiali ;)

babywearing toddler


Forse ti potrebbero interessare anche questi post, in cui approfondisco il tema "babywearing":
  1. Com'è nato per noi l'amore per il portare
  2. Supporti ergonomici e consigli
_


9 commenti:

  1. Anche qui siamo molto ad alto contatto. Per ora la nostra passione è la fascia ad anelli,ma mi segno questo marsupio nel caso in cui ce ne sia bisogno in futuro! 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo consiglio caldamente, soprattutto per le passeggiate medio-lunghe, dove la fascia ad anelli risulta più scomoda perché va a sbilanciarti :)

      Elimina
  2. Che meraviglia!! Io con la mia piccola non l' ho mai utilizzato!! Peccato!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari non ne aveva necessità :) Io l'ho scoperto proprio perché Beatrice richiedeva costantemente contatto..

      Elimina
  3. Bellissimo, noi invece dall'anno e mezzo in su abbiamo il classico zaino porta-bimbi che però si carica solo in spalle, e sempre il papà, io non ce la farei! Ma come fai??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ad un nuovo commento ho scoperto di non averti mai risposto :-/ ogni tanto perdo dei pezzi. Io sono abituata, per assurdo faccio meno fatica di lui! Conta che con lo zaino facevo fatica anche io, però. Il marsupio è decisamente più comodo perché il bambino non ci sballonzola dentro e quindi non ti sbilancia.

      Elimina
  4. Grazie per il consiglio Marta! Noi abbiamo usato fascia e mei tai... Adesso che la mia bimba ha quasi tre anni non stiamo piu' usando nessun supporto...perche' semplicemente pensavo che non ce ne fossero dinadatti alla sua età! La mia bimba cammina anche se le piace mooooolto stare in braccio (e non ti nascondo che a me piace moooolto portarla...anche perché prnso che tra qualche tempo non ci verrà più...sigh sigh)...solo che ho paura che non starebbe magari un'ora o due di fila nel supporto...tipo un po' cammina e un po' sta in braccio...non é scomodo? Beatrice sta molto tempo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è scomodo, io lo tengo legato in vita e lei sale e scende a piacere! Lei ha sempre fatto così, e per noi è un grande aiuto perché il peso si scarica molto meglio che non in braccio.

      Elimina
  5. Hai ragione...dobbiamo provare!

    RispondiElimina