lunedì 13 novembre 2017

5 giorni in Toscana con i bambini

Metti due (più una) vagabondi come noi e aggiungine altri due, sempre più una e sempre vagabondi. Metti un paio di piacevoli giornate appena trascorse insieme in Liguria, dove vivono loro. Metti un possibile e prossimo ponte del 2 novembre, ed ecco che salta fuori un weekend (lungo) fuori porta, tutti insieme.

San Gimignano

La scelta è cascata sulla nostra bella Toscana, regione che ha davvero tanto da offrire: che si tratti di mare, grandi città o piccoli borghi dell'entroterra, non si sbaglia mai. 

E si presta più o meno ad ogni situazione meteorologica, condizione importante quando si parla di novembre, dove tutto può accadere.


5 GIORNI IN TOSCANA CON DUE BAMBINE


  • Il Cavallino Matto

Parco divertimenti in Toscana
Il primo giorno siamo andati direttamente al Parco Divertimenti di Marina di Castagneto Carducci, il Cavallino Matto. È un parco con molte attrazioni, adatte a diverse età, e immerso nel verde. Non è eccessivamente dispersivo, aspetto positivo perché avevamo un solo pomeriggio per provare più giostre possibili!

Parco divertimenti in toscana

Siamo persino riusciti a vedere lo spettacolo delle bolle di sapone, che alle bambine è piaciuto molto 😊 (peccato non fosse concesso scattare foto!).
Abbiamo raggiunto l'albergo appena in tempo per assistere agli ultimi attimi di uno splendido tramonto. L'albergo di per sé non era niente di che, ma aprire le persiane e trovarsi direttamente sul mare, per me, è il massimo della vita.

  • La Spiaggia di Marina di Castagneto Carducci

spiaggia di Marina di Castagneto Carducci
La mattina successiva la dedichiamo a qualche gioco in spiaggia.
Marina di Castagneto Carducci ha uno spiaggione immenso che, vista la stagione, era completamente a nostra disposizione.
Sabbia tra i piedi, i raggi di un tiepido sole che faceva capolino tra le nuvole, sassolini raccolti sulla battigia e lanciati in mare. Io dico che questa è l'essenza della felicità 💛

spiaggia di Marina di Castagneto Carducci

Dopo un pranzo sulla spiaggia (l'unica insalata che ci siamo concessi, dopodiché è impossibile non lasciarsi trasportare dalla bontà dei piatti toscani!) e un bel riposino in camera partiamo per una meta speciale: le Terme di Venturina, il Calidario.

le terme di venturina

Qui i bambini sono i benvenuti, ovviamente nel rispetto del relax altrui. Purtroppo ci siamo goduti questa esperienza solo a metà, perché la temperatura della piscina esterna era troppo bassa a causa della siccità di questo periodo e, dunque, abbiamo potuto usufruire di una sola vasca, interna e più calda. Questo, però, ha fatto sì che fossimo gli unici ospiti, e Beatrice si è divertita molto a sguazzare nella piscina tutta per noi.

  •  Volterra e arrivo a Cortona

Il giorno successivo lasciamo il mare per dirigerci verso l'entroterra: la prima tappa è a Volterra, splendido borgo medievale che avevamo già visitato anni fa, soli soletti, e che ci era rimasto nel cuore.

Volterra

Pranziamo in un carinissimo negozio di alimentari provvisto anche di qualche coperto. Inutile dirvi che formaggi e salumi hanno vinto su tutto!

interno di un alimentari toscano

Una passeggiata per le viuzze del paese e siamo pronti a ripartire, approfittando dell'ora del riposino per far dormire le bimbe in macchina. Raggiungiamo Cortona verso sera, dove soggiorniamo per i due giorni successivi. La struttura che ci ospita, Borgo il Melone, è appena fuori dal centro di Cortona. Accogliente e tranquillo, immerso in un grande parco, perfetto per le famiglie.

  • Cortona e Terme di Rapolano

Dopo una buona colazione andiamo a visitare Cortona.

il comune di Cortona

La città è piccola ma molto bella ed è situata in cima ad una collina dalla quale si gode di un panorama mozzafiato, che spazia fino al Lago Trasimeno.

vista panoramica da Cortona

Decidiamo di raggiungere il punto più alto, dove si trova il Santuario di Santa Margherita, che domina tutta la città.

il Santuario di Santa Margherita a Cortona

La passeggiata è breve ma tutta in salita e, se i bambini non sono grandi camminatori (come le nostre!), consiglio un buon marsupio per trasportarli più agevolmente, vista la pavimentazione poco adatta ai passeggini.

scale che portano al santuario di Cortona


Dopo aver visitato la basilica (che mi ha stupito per un angolo giochi dedicato ai bambini, mai visto prima d'ora!), scendiamo per le viuzze di Cortona, belle e ben tenute.

le vie di Cortona

Ci fermiamo a pranzare in un ristorantino davvero particolare: piccolo, strapieno di oggetti e oggettini disposti dovunque (bagno compreso!) e con una cucina (super casalinga) a vista che, anche questa volta, ci distoglie dai nostri buoni propositi di mangiare solo un'insalata.
Per l'ultima sera, da veri sboroni 😉, decidiamo di regalarci un altro ingresso alle terme. L'esperienza del Calidario non ci aveva soddisfatto appieno, così approfittiamo di un'offerta di ingresso serale + cena e ci rechiamo alle Terme di Rapolano e, questa volta, riusciamo a goderci un bagno serale immersi nell'acqua calda e, udite udite, sotto la luna piena: magia pura. Le bambine erano felicissime, Beatrice non poteva credere di fare il bagno all'aperto!

  • San Gimignano

Per goderci l'ultimo giorno di vacanza e per spezzare il lungo tragitto che ci separa da casa, lasciamo Cortona al mattino per fermarci a San Gimignano, piccola città caratterizzata dalle sue famose torri medievali.

le torri medievali di San Gimignano

Il tempo non è dei migliori, ma riusciamo comunque a fare una breve passeggiata all'interno di questo borgo incantevole.

centro storico di San Gimignano

Dopo quest'ultima toccata e fuga di tutto rispetto salutiamo la bella regione che ci ha ospitato per questi cinque giorni, coccolandoci con la sua storia, la sua arte e il suo cibo (senza dimenticarci il vino! 😉).

La promessa è di ritornarci presto perché, per noi, la Toscana è una certezza.
Next
This is the most recent post.
Post più vecchio

6 commenti:

  1. Che bello fare scoprire ai bimbi la nostra terra meravigliosa! Foto eccezionali, grazie Marta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che per loro sia un grande regalo che gli facciamo.
      Grazie a te per essere passata di qui, cara! :)

      Elimina
  2. Mi piacerebbe tornare a Volterra e pure a San Gimignano e Cortona che ho visto sotto un'incessante pioggia :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, con la pioggia non è proprio il massimo, mi sa. Noi Cortona l'abbiamo vista dentro la nebbiolina, non oso immaginare cosa sia in una giornata di sole!

      Elimina
  3. Una volta però Marta dimmelo che ti porto io in posti stupendi sei venuta nella mia Toscana non mi hai detto niente Comunque hai ragione la Toscana è una certezza in ogni senso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veronica, non ricordavo che fossi toscana: perdonami! La prossima volta non mancherò ;)

      Elimina