venerdì 27 luglio 2018

Dove trovare una babysitter?

Forse non tutti di voi sanno che quando è nata Beatrice ho lasciato il mio lavoro di educatrice, per svariati motivi.
Innanzitutto un peso emotivamente insopportabile, per me, al solo pensiero di lasciare lei per trascorrere il mio tempo con altri dodici bambini. Nessuna scusa di staccare un po' per ritornare da lei più fresca, visto il punto precedente. Nessun ritorno economico per cui valesse la pena tenere duro (stendiamo un velo pietoso sulla paga di un'educatrice non statale, 'ché le signore delle pulizie - sempre siano lodate - prendono di più). Orari incompatibili, soprattutto considerando la mancanza di disponibilità di mio marito che lavora lontano e nessun altro aiuto, per lo meno non costante come sarebbe stato necessario.

Come avrei fatto ad essere al lavoro alle sette e mezza del mattino? Dove avrei messo la bambina? Qui la maggior parte degli asili nido apre alle sette e mezza, proprio come quello in cui lavoravo io.

Visti gli orari, dunque, avrei dovuto appoggiarmi anche ad una babysitter. A questo punto tornate a leggere più su, dove vi accenno della mia paga. Nido + babysitter = superato di gran lunga la mia entrata economica. Per non parlare degli inevitabili periodi di malattia.

Niente, nel mio caso non sarebbe stato possibile neanche volendolo.

Ma chi, per scelta o per necessità, rientra a lavoro... come fa? 


Chi non ha i nonni disponibili, spesso e volentieri non potrà contare solo sull'asilo e dovrà pensare anche ad una babysitter. E qui sorge una domanda: come si trova una babysitter affidabile?

Ho scoperto che esiste un portale dedicato proprio a questo: si chiama Babysits



Babysits è comodissimo perché si può cercare la babysitter che più ci aggrada inserendo moltissimi parametri come la zona di riferimento, ovviamente, ma anche la fascia d'età, l'esperienza, la disponibilità lavorativa nell'arco della settimana e altri dettagli per sapere se ha già dei figli, se fuma, se parla altre lingue e quali, se ha la patente. Tutte informazioni che ritengo davvero utili per inquadrare al meglio una persona che non si conosce e facilitare la scelta.

Ogni babysitter registrata ha un profilo con una descrizione su chi è e qualche informazione in più sulle sue specialità, gli orari in cui è disponibile, la paga che richiede. A questo punto, una volta trovata la persona che più si addice alle nostre esigenze, possiamo contattarla attraverso il servizio di messaggistica del sito e fissare un colloquio.

C'è anche una modalità diversa per cui è il genitore a creare un proprio profilo sul sito e la sua offerta di lavoro, e saranno poi le babysitter interessate alla proposta a mettersi in contatto con il genitore.

Mi ritengo molto fortunata ad aver potuto trascorrere i primi tre anni di vita di Beatrice insieme a lei. L'ho desiderato tanto e non ringrazierò mai abbastanza mio marito per avermi appoggiato e sostenuto in questa scelta. Ma, appunto, sono tra le poche fortunate. E quando, per qualunque motivo, ci si ritrova, invece, a dover lavorare, molto spesso non si sa dove sbattere la testa. Ed ecco che questo portale può decisamente fare al caso nostro 😊
Next
This is the most recent post.
Post più vecchio

0 commenti:

Posta un commento